Il 2014 in cinque film

2014 in cinque film. Ci stiamo avvicinando alla fine dell’anno e, come di consueto, siamo circondati dalle classiche liste di film, foto, libri che hanno caratterizzato l’anno che ci lasciamo alle spalle. Come non stilare una classifica anche noi? In seguito troverete una shortlist di film, tra i più originali, significativi, belli e discussi, controversi e misconosciuti… Non li avete visti tutti? Tra qualche abbuffata festiva e qualche visita ai parenti, siamo sicuri che potrete rimediare…

 

.5 Under the Skin

Non è solo bella, è anche molto brava. Stiamo parlando di Scarlett Johansson, attrice protagonista di Under the Skin, che ha recitato in altri due grossi film nel corso del 2014 – Captain America: The Winter Soldier e il film d’azione Lucy — ma la sua interpretazione migliore l’ha fatta per l’inquietante e criptico Under the Skin di Jonathan Glazer. Tratto dal romanzo Sotto la pelle di Michel Faber, racconta la storia di un’aliena che, assumendo le sembianze di un’attraente ragazza, ha il compito di distruggere l’umanità. Come in tutti i film che si rispettano, ci sarà il colpo di scena: qualcosa (o qualcuno) cambierà gli scopi per cui è arrivata sulla terra. È uscito in Italia il 28 agosto 2014.

 

.4 Interstellar

Basta dire: Christopher Nolan. Mesi di grandi attese e aspettative da parte del pubblico e della critica. Perché? Nolan è uno dei più apprezzati registi in circolazione: il suo è un successo su scala mondiale ottenuto dalla trilogia su Batman (da Batman Begins a The Dark Knight Rises) per non dimenticare Memento, The Prestige, Insomnia e Inception. A fare di Interstellar un film di successo sono gli attori, molto noti e apprezzati: Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Casey Affleck, Matt Damon. E l’argomento stesso del film, scritto dallo stesso Nolan e da suo fratello Jonathan, e basato in parte sugli studi del fisico teorico statunitense Kip Thorne su buchi neri. Il protagonista, un affascinante Matthew McConaughey, un ingegnere ed ex pilota di aeroplani, viene convocato dall’agenzia spaziale americana che, per salvare la razza umana da una terra ormai in fase di autodistruzione,  intende impiegarlo come astronauta per un viaggio spaziale attraverso un portale interdimensionale, alla ricerca di nuovi pianeti abitabili. E’ uscito in italia il 6 novembre 2014

 

.3 Locke

“Hardy è un uomo che cerca disperatamente di impedire ai vari aspetti della sua vita di andare fuori controllo; lo stesso film è un esercizio audace, totalmente coinvolgente, nel raccontare una storia in tempo reale”.
Lo considerano il film più sorprendente dell’anno. Lo chiamano un film minimalista, forse per il fatto che c’è solo un attore in scena e il set è un’auto in corsa nella notte. Il talentuoso attore inglese Tom Hardy è un uomo comune, un manager di mezza età di una ditta di costruzioni, che finisce per diventare un eroe contemporaneo: vive un capovolgimento della sua vita durante una corsa in macchina di 90 minuti da Londra a Birmingham. Il tempo è lo stesso, l’attore è unico, una telefonata cambierà la sua vita, lui cercherà di portarla in salvo in 90 min di viaggio, dialogando al telefono. Ci si sente in viaggio con lui, quasi fossimo sul sedile accanto. Avvincente.
È uscito in Italia il 30 aprile 2014.

 

.2 Her

Si può amare il proprio sistema operativo? Secondo il regista Spike Jonze sì, in un futuro non così lontano.
Lei (Her) è un film scritto e diretto da Spike Jonze, con protagonista Joaquin Phoenix, che si è aggiudicato il premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Un film estremamente sensibile, che tratta una tematica nuova, seppur così contemporanea: il rapporto tra gli umani e la tecnologia. Il protagonista, il dolce Theodore, uscito da un doloroso divorzio, si innamora del suo OS,  il suo sistema operativo dotato di un’intelligenza artificiale capace di donare apprendimento e possibilità di provare emozioni. Dicono che valga la pena vederlo nella versione originale ( la voce, infatti, è quella della sensuale Scarlett Johansson).
E’ uscito in Italia il 13 marzo 2014.

 

.1 Boyhood

In un intervista a People, Obama a dichiarato che è stato il suo film preferito del 2014, chi siamo per contraddirlo?
Primo posto meritatissimo, anche per noi. In molti hanno definito questo film come qualcosa che ha dato nascita ad un nuovo linguaggio cinematografico, che sfida il tempo. Il regista e sceneggiatore Richard Linklater ha portato a termine un progetto incredibile, ovvero filmare la crescita di Mason (Ellar Coltrane), “a kid like everyone else”, dall’età di sei anni fino al college. Quasi folle la sua idea (che ha richiesto 12 anni di lavoro più 4 di preparazione e postproduzione) : costruire un film riprendendo gli stessi attori nell’arco di 12 anni, tra il 2002 e il 2013. Lo spettatore segue il piccolo Mason dai 6 ai 18 anni, nella sua crescita, nella sua vita assieme alla madre separata, tra i suoi nuovi amori e le nuove case. Quello a cui ci vuole fare assistere, è un viaggio emozionante nella vita di un bambino che cresce e che cambia. Alla fine del film, che voi siate figli, genitori, o entrambe le cose, non potrete non sentirvi parte della sua famiglia. È uscito in Italia il 23 ottobre 2014.

 

Questi sono i nostri 5 film del 2014, abbiamo cercato di accontentare tutti, dagli amanti del noir, a quelli dell’action, del fantasy, e quelli che invece optano per qualcosa di più romantico.
Ora tocca a voi, avete qualche altro suggerimento?
Scriveteci!
Buona visione.

Precedente Successivo

Lascia un commento