Look magazine / Library of Congress

Quando Stanley Kubrick scattava le foto per Look

Quando Stanley Kubrick scattava le foto per Look. Tutti conoscono Stanley Kubrick e la grandezza di questo regista che ha sempre lasciato molte discussioni dietro alle sue opere. La più famosa, criticata, osannata, citata: Arancia meccanica, la storia di un gruppo di ragazzi violenti che attraversa diverse vicende… Il capo di questo gruppo, Alex, si ritrova a essere prima carnefice e poi vittima del sistema.

 

 

Look magazine / Library of Congress
Look magazine / Library of Congress

 

Stanley Kubrick è passato alla storia anche per altre pellicole. Indimenticabile “2001 Odissea nello spazio” con il monolite che segna il “passaggio” dalla scimmia all’uomo, dall’incapacità di sfruttare gli strumenti, all’uso dell’arma da parte di un primate che è già diventato uomo. Senza dimenticare la grandezza di Shining, Eyes Wide Shut, Full Metal Jacket.

E poi c’è un altro “film”, molto discusso: lo sbarco sulla Luna! Secondo tesi complottiste questo sbarco in realtà è stato opera di Kubrick che ha prestato le sue abilità come regista sotto minaccia. Volevano rendere pubblico il passato comunista del fratello, anche se in realtà Kubrick ha solo una sorella minore.

 

Look magazine / Library of Congress
Look magazine / Library of Congress

 

Look magazine / Library of Congress

Ma c’è un fil rouge nella carriera di Stanley Kubrick: la fotografia. Il regista originario di New York, infatti, ha sempre alimentato la sua passione per la fotografia e ha utilizzato le sue conoscenze in questo campo per migliorare le inquadrature fino all’esasperazione: passava ore a studiare i dettagli di una scena solo per trovare il taglio migliore. Un comportamento da vero fotografo, da professionista formatosi in un ambiente fertile.

 

Look magazine / Library of Congress
Look magazine / Library of Congress

 

Stanley Kubrick e Look

Il futuro regista riceve a soli 13 anni la sua prima macchina fotografica e riesce a catturare l’attenzione dei professionisti a 17 anni, quando immortala l’espressione triste di un giornalaio mentre legge la notizia della morte di Roosvelt.Questa fotografia cattura l’attenzione di Look che acquista lo scatto per 25 dollari, e dopo un percorso di studi completato a stenti inizia a lavorare per questa rivista.

 

 

Look magazine / Library of Congress

 

In quel periodo Stanley Kubrick seguiva delle storie minori, raramente gli venivano assegnati servizi interessanti. Uno di questi fu quello dedicato a Montgomery Clift, attore cinematografico e teatrale che proprio in quel periodo stava ottenendo un buon successo. In ogni caso l’esperienza fotografica svolta dal futuro regista in questo giornale fu fondamentale: l’esperienza maturata in questo campo permise a Kubrick di acquisire le competenze che avrebbe sfruttato in seguito durante la sua attività di regista.

 

Look magazine / Library of Congress
Look magazine / Library of Congress

 

Look magazine / Library of Congress
Look magazine / Library of Congress

Nel 1950 mise da parte l’attività di fotografo per entrare nel mondo dei cortometraggi e toccare con mano la sua vera passione, il cinema, ma senza mai dimenticare le conoscenze maturate durante la sua attività di fotografo. Un’attività che ha sviluppato il suo senso per la prospettiva e per la qualità dell’immagine.

 

 

Il Kubrick fotografo

Che fotografo era Stanley Kubrick? Amava scattare foto che ritraevano donne impegnate nelle proprie attività, con una particolare propensione per la bellezza ordinaria, quotidiana. Aveva anche una passione ben definita per il mondo del lavoro, per l’azione e per le performance: scattava foto durante gli incontri di boxe, e c’è un filo conduttore tra i lavori svolti per Look e le scene dei suoi film.

 

 Look magazine / Library of Congress
Look magazine / Library of Congress
Shining - Screengrab
Shining – Screengrab

 

Una ragazzina in un negozio di bambole diventa un riferimento per le ragazze protagoniste nella scena madre di Shining, uno studioso alla Columbia University con occhiali da lavoro regala uno spunto per il Dottor Stanamore. Questo solo per citare gli esempi riconosciuti anche da Business Insider.

 

Il Dottor Stranamore - Screengrab
Il Dottor Stranamore – Screengrab

 

In realtà l’intera esperienza cinematografica di Stanley Kubrick è stata influenzata dal lavoro svolto per Look.

 

“Think up ideas for stories, go out and shoot them, and then send them in to the magazines. I was lucky; I figured that out when I was young – Avevo delle idee, uscivo e le fotografavo. Poi mandavo le foto alla rivista: ero fortunato.”

 

Questa è una delle affermazioni che Stanley Kubrick usa per descrivere la sua gioventù, la sua esperienza. Un’esperienza che, molto probabilmente, ha permesso al regista americano di regalare alla storia del cinema autentici capolavori.

Precedente Successivo

Lascia un commento